Scegli il font che parla di te!

Il font che usi nei tuoi post sui social, sulla carta intestata e in qualsiasi altra cosa tu scriva, parla di te. Non sottovalutarlo. Anzi, usalo per raccontarti al meglio!

Oggi voglio proporvi qualcosa di nuovo: questo post è frutto della collaborazione con una splendida professionista: Laura Calascibetta – Graphic Designer. Vi lascio il link al suo sito qui.

In passato vi ho parlato di colori, in particolare di cosa comunica il colore del vostro sito: https://ariannazuliani.it/2017/03/06/sito-giusto-colore/

Vi ho detto anche che la grafica che scegliete per la vostra comunicazione deve in qualche modo essere tutta collegata e ricordare al cliente, o potenziale cliente, che siete sempre voi a parlare. Non vi ho mai detto però come scegliere la grafica. In questo post Laura vi parlerà della scelta del font. Sul suo blog invece trovate i miei consigli per costruire la strategia più adatta ai Brand proposti qui sotto!

Avete mai pensato che anche il font che scegliete comunica qualcosa?

 

Io ho cercato il mio carattere perfetto per mesi, poi, una volta trovato, non l’ho più lasciato.

Vi dirò la verità, un ottimo consiglio me lo ha dato proprio Laura durante una consulenza, dicendomi che avrei potuto sfruttare di più i caratteri che avevo scelto per la grafica del canale YouTube. Così ho rivisto tutto e da quel giorno uso solo quelli che, per i più curiosi sono Gochi Hand e Josefin Sans!

Gochi Hand, Josefin Sans, font, digital marketing, brand, grafica, social media

Proprio per questo ho deciso di affidarmi a lei per scrivere un post a quattro mani in cui raccontarvi un po’ che font scegliere se siete alla ricerca della vostra grafica perfetta!

Lascio allora la parola a Laura, qui di seguito troverete 4 esempi che potete tranquillamente sfruttare per creare il vostro nuovo Brand o per rinnovarlo.

Helena, Nexa, font, digital marketing, brand, grafica, social media

 

Il tuo Brand ha un carattere particolare: è molto estroso, vendi prodotti o servizi speciali, creati pensando fuori dagli schemi.

La combinazione font che ti propongo in questo caso è composta da un font script e un font bastoni light.

 

Helena è un font script un po’ diverso dai soliti, molto fresco e d’impatto; il Nexa nella sua versione bastoni e light da un accenno minimal in modo non scontato.

Questo genere di mood è l’ideale per Brand creativi, che fanno handmade, per designer, per attività di social media marketing; ma non dimenticare: il tuo Brand deve avere un carattere estroso.

Rochester, Merriweather, font, digital marketing, brand, grafica, social media

 

Con il tuo Brand vuoi esprimere eleganza ma anche freschezza; i tuo clienti sono amanti delle cose belle, romantiche e raffinate, ma sono anche giovani e vogliono ritrovare tutto questo nella tua attività.

Per questo tipo di Brand ho creato una combinazione font un po’ azzardata forse, ma molto elegante a mio parere: un font script e un font serif.

 

Il Rochester è un font script dal mood molto classico ed elegante, è perfetto accompagnato ad immagini romantiche, il Merriweather è un font serif un po’ particolare, abbastanza moderno. Insieme questi due font creano l’equilibrio perfetto e regalano un mood elegante ma molto fresco e giovane.

Questa combinazione font è perfetta per attività collegate ai matrimoni, per Brand di gioielli, per fashion blogger; la regola è solo una: avere un mood romantico e fresco.

Roboto, Athelas, font, digital marketing, brand, grafica, social media

 

Sei una persona tranquilla ma risoluta e anche il tuo Brand è così. Vuoi dare una sensazione di ritmi tranquilli che portano verso la crescita; inoltre vuoi far capire che il tuo Brand ha un’anima, che c’è una connessione con il mondo spirituale.

In questo caso la combinazione font che ho creato esprime subito questa sensazione: un font bastoni solido e un font graziato che creano subito un mood di tranquillità, ma anche di solidità.

 

Roboto è un font bastoni, ma non minimal; nella sua versione black da quella sensazione di solidità e risolutezza che cerchiamo, ma in maniera gentile. Athelas è un font graziato dal mood più leggero, che da l’idea di crescita. Insieme questi due font creano in chi li guarda proprio la sensazione che vogliamo.

Questa combinazione font è perfetta per attività di coaching, per plant designer, per food blogger, per Brand che vogliono far percepire una grande connessione con la natura o con lo spirituale, per chi vuol dare la sensazione del lavoro lento e meticoloso dietro ad una crescita.

Amatic, Monserrat, font, digital marketing, brand, grafica, social media

 

Il tuo brand è giovane e si propone ad un target altrettanto giovane,; vuoi trasmettere una sensazione di giocosità, di allegria, di amore per una vita piena e divertente.

Per questo tipo di brand ho scelto una combinazione font che crei un mood allegro ma professionale. Il problema di questo tipo di carattere è che se non si bilanciano bene le scelte è facile dare l’idea di qualcosa di cheap, creato in maniera non professionale.

 

L’ Amatic, in questo caso nella sua versione bold, è un font script divertente e giovane. Il Montserrat , utilizzato in thin, è invece un font bastoni abbastanza rigoroso e che riesce a bilanciare il mood allegro dell’Amatic. Si crea così la combinazione perfetta per esprimere il mood che vogliamo: giovane, allegro e professionale.

Questa combinazione font è perfetta per brand creativi che hanno a che fare con il mondo dei bambini; per illustratori, creazioni handmade, per educatori. In generale per tutti quei brand che si rivolgono ad un target giovane.

 

Come avrai capito i font parlano a chi li guarda e lo fanno con un mood in particolare che può essere indirizzato a seconda di cosa si sceglie per affiancarlo. Non sottovalutare quindi la scelta dei font, sono una parte fondamentale dell’identità visiva di un brand.

Se possibile fatti aiutare da un professionista nella ricerca; sennò il mio consiglio è quello di soffermarsi a lungo a pensare alla propria attività e ai suoi valori, al suo target. Guarda tanti caratteri diversi, prova ad affiancarli, individuane due, non di più. Ci vorrà tanta ricerca ma alla fine troverai sicuramente quelli più adatti e a quel punto non dovrai più lasciarli!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.